lunedì, gennaio 24, 2011

Un anno...

Un anno senza di te.
Un lungo anno di assenza. Ma sempre te vicina a noi, nei nostri ricordi, nelle nostre risate, nelle nostre preghiere, nella nostra casa rinnovata ma che porta anche la tua impronta perchè l'abbiamo pensata insieme.
Te ne sei andata in un luminoso lunedì, freddo ma pieno di sole, proprio come oggi. E dopo la casa si è riempita di tutte le persone che ti hanno amata e sono stati lì con noi, a pregare e cantare con noi, a sostenerci con il loro affetto, con la loro energia, con i loro abbracci. E lo stesso è accaduto qualche giorno dopo, in chiesa e dopo la Messa. E tu eri lì con noi, le feste ti sono sempre piaciute!
Anche quest'anno sarà così.  Domenica, e domani sera, e sabato prossimo: una lunga festa, con le persone che più ti erano care. Perchè gli amici per te erano importanti, come lo sono per noi.
E capisco quel "Beati coloro che piangono, perchè saranno consolati". Beati noi, che ti abbiamo avuta e beati noi per la rete di affetti che ci circonda e ci sorregge e cerca di rendere più leggero questo dolore, questa tua assenza.

mercoledì, gennaio 19, 2011

Torta Vesuvio

Su Faccialibro faccio parte di un gruppo di mamme, e anche un papà, che amano cucinare e fotografare le loro produzioni culinarie. E' un gruppo variegato come età e come provenienze geografiche, e anche come gusti, così ci scambiamo ricette di ogni tipo, sia delle varie tradizioni regionali, sia con contaminazioni da paesi diversi dall'Italia. La caratteristica che però accomuna il gruppo è quella di fare una torta partticolare, la torta delle rose, sia dolce che salata, torta della sorellanza, in un qualche modo.
Io non l'ho mai fatta e oggi per la prima volta mi sono prodotta in una variante salata.
Ecco la ricetta.
Ingredienti: 3 uova, 100 g. di latte, 100 g. di burro ammorbidito, 25 g. di lievito di birra (o 1 bustina di lievito di birra liofilizzato), 550 g. di farina, 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di zucchero, 2 cucchiai di parmigiano. il ripieno di questa torta è fatto con 200 g. di emmenthal grattugiato e 200 g. di prosciutto cotto affettato e poi fatto a quadratini.

Sciogliere il lievito nel latte tiepido con il cucchiaino di zucchero e un po' di farina, sulla spianatoia mettere a fontana la farina restante, ponendo sul bordo il sale, il parmigiano e i pezzettini di burro. Versare nel centro il lievitino e poco alla volta impastare tutti gli ingredienti, aggiungendo le uova già sbattute per ultime. Impastare vigorosamente fino ad avere un impasto liscio ed elastico. Mettere l'impasto in una terrina, coprire e lasciare lievitare per un'ora e mezza fino a che l'impasto non raddoppia il suo volume. terminata la lievitazione, suddividere l'impasto in palline di circa 50 g. l'una: ne vengono circa 16 o 17.  Con il mattarello stendere ogni pallina e riempire ogni piccola sfoglia di circa un cucchiaio abbondante ripieno, poi chiudere come un fagottino. posizionare i fagottini con la chiusura all'ingiù in una tortiera abbastanza grande imburrata e infarinata, tenendoli vicini uno all'altro. Spennellare la superficie con un uovo sbattuto e cospargere di semi a scelta, io ho usato quelli di sesamo. Infornare in forno già caldo a 180° per 40 minuti. Sfornare e attendere un po': la torta va servita tiepida.

Tatin salata ai pomodori

Casa rinnovata, forno nuovo, quale migliore occasione per inaugurarlo di una bella (e anche molto buona) torta salata? Così sfoglia sfoglia riviste varie fra cui La Cucina Italiana sull'iPhone ho trovato la ricetta che faceva per me.
Occorrono: 2 zucchine, aglio, grana grattugiato, basilico, olio extravergine d'oliva, 8 pomodori ramati, 1 rotolo di pasta sfoglia, 1 peperone giallo, pepe, sale, 3 fette di pancarrè macinato, pinoli.
Si scottano i pomodori, si pelano, si tagliano a metà, si svuotano, si salano e si mettono capovolti in un piatto a spurgare. Si arrostisce il peperone, lo si pela e lo si priva dei semi e delle membrane e lo si riduce a dadolini. Si tagliano a dadolini anche le zucchine. Si saltano le zucchine in padella con aglio, olio e appena sono appassite si unisce il peperone, sale e pepe e si spegne. Si mescola il pancarrè tritato alle verdure insieme a 2 cucchiai abbondanti di grana e basilico tritato (io non l'ho messo perchè non è stagione e non mi piace quello secco). Tamponare e asciugare i pomodori con la carta da cucina, riempirli con la dadolata di zucchine e peperone, oliare una tegli di circa 29 cm. di diametro, coprire con un disco di carta da forno, oliare molto abbondantemente e cospargere con grana e 40 g. di pinoli. Disporre nello stampo i pomodori con la farcia rivolta verso l'alto. Srotolare la pasta sfoglia e bucherellarla con una forchetta, poi stenderla sui pomodori coprendoli e rincalzarla ai bordi. Infornare in forno già caldo a 200° per 35 minuti, poi sfornare la torta su un piatto piano che possa andare in forno, spolverizzare con altro grana e rimettere in forno sotto al grill per far tostare i pinoli. Servire la tatin appena sfornata.

Questo è stato il mio personalissimo "ben tornata" in cucina!

Neve

Berlino

Porretta Soul Festival 2007

Porretta Terme

Castel di Casio

I giardini del Casoncello

L'eremo

The Idiot Test

Un giochino scemo ma simpaticissimo... un test d'intelligenza (o stupidità?) che tutti dovreste superare senza sbagliare nemmeno una volta (ve l'abbiamo detto che è stupido!).

The Idiot Test 2

The Idiot Test 2

Secondo appuntamento con l'Idiot Test, che tanto successo ha riscosso tra gli 'intelligentoni' del web. Ancora una volta un test simpaticissimo che tutti dovreste superare senza sbagliare nemmeno una risposta.

The Idiot Test 3

Idiot Test 3

Terzo appuntamento con il test più idiota del web, che continua a riscuotere un notevole successo tra i navigatori 'più stupidi'. Ancora una volta sarete sfidati a superare un simpaticissimo test..